Lunedì, 25 Settembre 2017

Generatore Feed

Prenota il Tuo Hotel

Booking.com

Puglia

Vieste

  • Categoria: Puglia Mare
  • Pubblicato: Venerdì, 01 Luglio 2016 22:30
  • Scritto da Super User
  • Visite: 414

 

Tra spiagge assolate e una natura incontaminata.

La “ perla del Gargano ” è Vieste, situata all'estrema punta del promontorio. Qui i colori forti del paesaggio, dove il mare azzurro abbraccia la terra e il bianco accecante delle stradine e delle case rende tutto più caldo, il turista gode di un'ospitalità generosa, fatta dalla vivacità dei suoi abitanti ed anche dai prodotti tipici e sapori genuini della buona cucina. Ma da sempre, per il turista, Vieste è soprattutto sinonimo di 30 chilometri di litorale bagnato da un mare cristallino, dove si alternano luminose spiagge di sabbia, strapiombi mozzafiato, isolotti, incantevoligrotte marinebaie solitariefaraglioni e deliziose caletteLa Baia S. Felice, “L'Architiello ",la Baia di Pugnochiuso, la Baia delle Zàgare con i suoi faraglioniBaia di CampiVignanoticahanno reso Vieste famosa in tutto il mondo. Il vento e ilmare, in questo angolo di paradiso, hanno disegnato e modellato la costa da Sfinalicchio a Pugnochiuso, dando vita ad un paesaggio unico e a tratti misterioso, dando vita a racconti e leggende come quella del bianco faraglione di Pizzomunno, alto ben 25 metri e posto all’inizio del bellissimo litorale che va verso Pugnochiuso. Si racconta chePizzomunno era un pescatore che si innamorò della bella Cristalda, ciò provocò l’invidia delle sirene, che la uccisero. Il dolore pietrificò Pizzomunno, che tuttora sorge dalle profondità del mare di fronte alla città della sua amata prese il nome. Un vero e proprio paradiso terrestre per chi ama ilsole, il mare, il Windsurf Surf Kitersurf , la vela e il contatto con la naturaVieste è sicuramente una delle mete più ambite per gli amanti di questo Sport, in quanto offre condizioni molto simili a posti assai più rinomati a livello Mondiale, poichè i suoi venti termici e la particolare esposizione geografica ne fanno una delle zone d'Italia con la più alta percentuale di giorni vento all'anno.

Vieste è anche una delle città più antiche della Daunia. L’antichità di Vieste è confermata dal ritrovamento di reperti che sono venuti alla luce nel corso degli scavi effettuati nel territorio. Il paese rimase libero da influenze esterne per secoli, fino a quando, come le altre città del Mediterraneo, venne assediata da turchi e pirati. Famosi sono rimasti nella tradizione e nella memoria viestana gli assalti ad opera del generale Acomatt, che la distrusse nel 1477. Nel 1554 per mano del corsaro Dragut Rais. Viestecadde rovinosamente, assistendo al   massacro dei suoi cittadini. Il  borgo medioevale di Vieste , tra vicoli e scalini, l'estate si riempie di gente che affolla i numerosissimi negozietti e lebotteghe artigianali, aperte fino a notte tarda, così come i negozi del centro, i barristoranti. Qui, nella parte più alta, sorge...

Spiaggia di San Foca Meledugno

  • Categoria: Puglia Mare
  • Pubblicato: Venerdì, 15 Maggio 2015 00:39
  • Scritto da Super User
  • Visite: 468

La Spiaggia San Foca di Melendugno è situata nei pressi della piccola località balneare omonima, un tempo caratteristico villaggio di pescatori, a circa 25 chilometri da Lecce. Assieme a quella di Torre dell'Orso, è una spiaggia molto amata e frequentata dalla gente locale. Si tratta di una lunga spiaggia di soffice sabbia dorata con tratti rocciosi, divisa in due parti da un piccolo porto al centro, che dà vita così a due litorali: la spiaggia degli Aranci e quella dei Briganti. Il mare è bellissimo, turchese, cristallino e straordinariamente trasparente, con fondali sabbiosi e digradanti, ideale per nuotare e fare il bagno. Affacciata sul mare si trova una suggestiva torre del XVI secolo e nelle vicinanze è da scoprire anche la grotta degli Amanti, legata ad una triste leggenda su due innamorati. La spiaggia offre diversi servizi ed è in alcuni tratti ben attrezzata. Per stare appartati e tranquilli è sufficiente spostarsi di qualche centinaio di metri dalle affollate spiagge di Aranci e Briganti.

Isole Tremiti

  • Categoria: Puglia Mare
  • Pubblicato: Martedì, 14 Aprile 2015 19:35
  • Scritto da Super User
  • Visite: 583

Unico arcipelago italiano dell'Adriatico, le Tremiti sono costituite da cinque isole (San Domino, la più famosa, San Nicola, centro storico ed amministrativo, Capraia, CretaccioPianosa) e da alcuni scogli di modestissime dimensioni. Si trova una ventina di chilometri al largo delle coste settentrionali del Gargano, facilmente raggiungibile dalle coste limitrofe via elicottero o via nave.

Il mare delle Isole TremitiLe Isole Tremiti si sviluppano per una superficie complessiva di circa 3 kmq. Le uniche isole abitate sono San Nicola e San Domino con una popolazione di circa 350 abitanti (che, oltre tutto, non vi risiedono per l'intero anno), rendendo il comune il più piccolo della Puglia ma, probabilmente, il più famoso dal punto di vista turistico, come testimoniato anche dalle residenze di numerosi vip.

L'arcipelago delle Isole Tremiti è un piccolo angolo di paradiso, in cui la limpidezza del mare, i fondali variopinti e puliti, il clima gradevole, l'aria pura, la vegetazione rigogliosa, la natura incontaminata, le coste aperte da cale e grotte suggestive creano zone di una bellezza eterea cui nessun appassionato del mare e della natura dovrebbe resistere. 
Questo straordinario santuario della natura si è visto assegnare il riconoscimento, quanto mai meritato, di Bandiera Blu.

L'economia delle Isole Tremiti si basa prevalentemente sulla pesca, sull'agricoltura e, soprattutto, sul turismo, che ha visto nascere, considerata la sempre maggiore richiesta estiva, numerosissimi hotel, residence, villaggi turistici e camping. 
L'arcipelago è meta ideale per una vacanza all’insegna del relax e del “romanticismo”.

Sebbene di modeste estensione, le Isole Tremiti offrono un sorprendente campionario di situazioni ambientali che ci si aspetterebbe di trovare in un'area di ben altre dimensioni. In circa 20 km di costa sono rappresentate le più significative morfologie: coste basse con spiagge sabbiose, baie e promontori, coste alte rocciose con falesie a strapiombo sul mare.

Le isole hanno caratteristiche morfologiche differenti e per certi versi complementari:

  • San Domino, l'isola più estesa, ricoperta da una foresta di pini d'Aleppo e lecci, è sicuramente la più bella dal punto di vista paesaggistico-naturalistico.
  • San Nicola è ricchissima di monumenti, testimonianza della storia delle isole: torri, fortificazioni imponenti, muraglie, chiese e chiostri di una fortezza-abbazia, Santa Maria a Mare, che ricopre un rilevante interesse storico e artistico.
  • Capraia è deserta d'alberi e di edifici, ma coperta d'erbe e fiori sfolgoranti, meta e dimora di una sterminata colonia di gabbiani.
  • Cretaccio, poco più che uno scoglio, è un ponte naturale tra San Domino e San Nicola e per diverso tempo fu davvero il "pilone" di un ponte che collegava le due isole maggiori.
  • Pianosa, posta ad una ventina di chilometri a nord-est dell'isola di Capraia, rientra amministrativamente nel comune delle Isole Tremiti. Costituisce riserva integrale del Parco Marino. 

Maledugno Torre dell'Orso

  • Categoria: Puglia Mare
  • Pubblicato: Giovedì, 14 Maggio 2015 00:31
  • Scritto da Super User
  • Visite: 450

La Spiaggia Torre dell'Orso di Melendugno è situata nei pressi della località balneare omonima, tra Madonna di Rocca Vecchia e Sant'andrea, a nord di Otranto. Assieme a quella di San Foca, è una spiaggia molto amata e frequentata dalla gente locale. Si tratta di una lunga spiaggia di soffice sabbia chiara con tratti rocciosi, appartenente ad un tratto costiero che tende ad alzarsi ed è ricco di grotte ed anfratti. Questo bellissimo litorale si distende ad arco di mezza luna per quasi 1 chilometro, incastonato tra due scogliere ed orlato da basse dune, sulle quali verdeggia una ridente pineta attraversata da un ruscello chiamato Brunese. Il mare è bellissimo, turchese, cristallino e straordinariamente trasparente, con fondali sabbiosi e digradanti ricchissimi di flora e fauna. La zona è anche molto frequentata dagli appassionati di surf nei giorni particolarmente ventosi. Dal mare, non molto lontano da riva, emergono diversi scogli molto suggestivi, tra cui due talmente simili e vicini che sono chiamati Le Due Sorelle a seguito di una triste leggenda. Una volta a Torre dell'Orso da non perdere una visita alla Grotta di San Cristoforo, una tra le più suggestive della varie presenti in zona, che si apre nella parete di roccia sul lato sud-est della baia. Torre dell'Orso è ben attrezzata ed organizzata, accoglie tre lidi (Lido Costa d'oriente, Lido La Sorgente, Lido L'Orsetta) ed è stata insignita della Bandiera Blu dalla CEE per la pulizia e cura della sua spiaggia e del suo mare.

Porto Selvaggio

  • Categoria: Puglia Mare
  • Pubblicato: Lunedì, 13 Aprile 2015 09:41
  • Scritto da Super User
  • Visite: 519

Porto Selvaggio si trova nel comune di Nardò, provincia di Lecce. Si tratta di circa 1.000 ettari di parco (Parco di Porto Selvaggio e Palude del Capitano, io vi parlerò in questo articolo soltanto della zona di Porto Selvaggio, la Palude del Capitano merita un articolo a parte). E’ un area naturale protetta della Regione Puglia istituita nel 2006. Si trova lungo la costa tra Porto Cesareo e Gallipoli, circa a metà strada più o meno. Si trova a ridosso di Santa Caterina, ciò che la divide è la Torre dell’Alto. Che cosa vedere Vi consiglio due località: la Baia di Porto Selvaggio e la Baia di Uluzzo. Fermatevi in entrambe le zone, sostate, fate un bagno nel mare, potete fare anche dei tuffi se li sapete fare, nuotate e ammirate il paesaggio. - See more at: http://www.thepuglia.com/2010/05/porto-selvaggio-loasi-piu-bella-del-salento

Menu Principale

Alberghi Diffusi

Gastronomia

Montagna

Mare

Cultura

Borghi

Arte